Paracadutismo

Il paracadutismo è l’attività, sportiva o militare, consistente nel lanciarsi da quote ragguardevoli, solitamente da un aereo o un elicottero, utilizzando un paracadute come strumento per rallentare la caduta e consentire un atterraggio sicuro.

Nella pratica sportiva del paracadutismo (in inglese skydiving) si è soliti saltare da una quota tra i 1000 e i 4500 metri circa per poi aprire il paracadute normalmente ad una quota consigliata di 900-800 metri, o 1500 metri per i lanci di addestramento e i lanci in tandem. La quota minima di apertura del paracadute è fissata in 750 metri. Nel paracadutismo si distinguono diverse specialità.

Il corso di tipo AFF (Accelerated Free Fall) nasce negli Stati Uniti agli inizi degli anni ottanta. È composto da lezioni teoriche e da sette livelli, da effettuarsi in minimo sette salti in caduta libera da quote tra in 3500 e i 4500 metri. Ogni livello porta alla fase successiva e l’obiettivo è quello di rendere il paracadutista autonomo nel lancio. L’ultimo salto l’allievo lo effettuerà infatti da solo, uscendo dall’aereo in autonomia, trovando la posizione corretta, aprendo il paracadute alla quota giusta ed atterrando in una zona libera da ostacoli. Nella caduta libera ci saranno due istruttori nei primi tre livelli che voleranno accanto all’allievo e lo sosterranno fino a che non troverà l’equilibrio necessario, superati i quali si ridurranno a solo uno per i successivi. Verranno utilizzati paracadute appositamente costruiti per allievi, di dimensioni maggiori (solitamente tra i 230 i 320 piedi quadri) per avere un comportamento più dolce e facilitare gli atterraggi. Tutti coloro che si iscriveranno al corso di paracadutismo saranno sottoposti a vari esami, di norma: test fisici, elettrocardiogramma ed esame delle urine. Dal 23 marzo 2014, per motivi legati all’uso di sostanze stupefacenti, oltre all’esame delle urine con un arco di tempo di 3 mesi e circa 10 giorni verranno rilevate ogni traccia di usi di sostanze stupefacenti, con ulteriore accertamento per via di encefalogramma con una precisione di rilevamento nell’arco degli ultimi 8 mesi. I risultanti positivi a questo test verranno allontanati permanentenente dal corso e senza possibilità di fare parte a qualsiasi forza dell’ordine o corpi militari. Nel 1993 venne pubblicato un manuale di paracadutismo moderno AFF (Accelerated Free Fall) scritto da Emanuele Rizzo (preparatore atletico della Nazionale di paracadutismo di Casale Monferrato campione del mondo a Pechino) e Roberto Mirzan Presidente della Federazione.

STRUTTURE DOVE FARE AIKIDO

AIR TO AIR PARACADUTISMO

Indirizzo: Vicolo Casal Lumbroso, 20/A, 00166 Roma

Recapiti: 347 756 2593


A.N.P.D’I. ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARACADUTISTI D’ITALIA

Indirizzo: Via Sforza, 5, 00184 Roma

Recapiti: 06 474 6396

ITALIASKYDIVE – IL PARACADUTISMO IN TUTTA ITALIA

Indirizzo: Via Cornovecchio, 10, 00188 Roma

RecapitI: 327 359 4000

X